Londra, arriva il “bancomat” del Prosecco. Consorzio: «Frode e danno di immagine»

L’iniziativa della Vagabond Vines non è piaciuta a Treviso. Zanette, Consorzio Prosecco doc: «Attivati i nostri legali»

A Londra è stata installata la prima “Automatic prosecco machine“: con l’aspetto di un banale bancomat, anziché denaro distribuisce bicchieri di plastica con il frizzante vino bianco veneto.

Secondo quanto riferisce Rai News, la trovata non è piaciuta tra le colline patrimonio Unesco. “Una frode nei confronti dei consumatori inglesi, oltre che un serio danno di immagine per la nostra denominazione. – ha dichiarato il presidente del Consorzio di tutela del Prosecco Doc, Stefano Zanette. “La prima segnalazione alle autorità inglesi, operata dai nostri uffici risale a metà della scorsa settimana, non appena il Consorzio ha avuto evidenza della cosa e si è attivato con i propri legali, al fine di contestare l’illegittimo riferimento alla denominazione Prosecco apparso sul distributore londinese” ha specificato.

(Ph Vagabond Vines)

Tags: ,