Niente piogge e temperature sù. Bollino rosso tra Padova e Treviso

Prosegue la “primavera in anticipo” sul Veneto, con gravi ripercussioni sulla qualità dell’aria

Moderata variabilità, in pianura con addensamenti nuvolosi più compatti ed estesi fino alle ore centrali e spazi di sereno più presenti verso fine giornata, in montagna con alternanza di nubi e schiarite; possibili locali riduzioni della visibilità in pianura durante nelle ore più fredde, a partire dalle zone nord-orientali e soprattutto alla sera.

Precipitazioni. Probabilità bassa (5-25%) di locali deboli fenomeni; limite delle eventuali leggere nevicate in rialzo specie sulle Prealpi, dai 1500-1800 m delle primissime ore fino a quote anche ben oltre 2000 m.
Temperature. Prevarrà un aumento, specie riguardo alle minime, salvo locali lievi controtendenze per le minime in quota e per le massime a nord-est.
Venti. In quota, da tesi occidentali a forti nord-occidentali; altrove, a tratti deboli con direzione variabile e a tratti localmente moderati dai quadranti occidentali.
Mare. Sottocosta poco mosso, al largo mosso di giorno e poco mosso di notte.

(Ph e testo Arpaveneto)

Tags: