Piazza San Marco, progetto da 30 milioni per salvarla dall’acqua alta

Presentato il progetto che terrà all’asciutto il cuore di Venezia. Ecco in cosa consiste

Per salvare piazza San Marco dall’acqua alta fino a 110 centimetri arriva un progetto da 30 milioni di euro commissionato dal Consorzio Venezia Nuova. E’ stato presentato questa mattina dall’Ati costituita dalle aziende Kostruttiva e Tethis, che si sono avvalse della consulenza scientifica delle Università di Padova e Venezia.

Il progetto prevede di innalzare di poco il bordo del molo che dà sulla laguna per evitare il cosiddetto sormonto delle onde sul molo di S.Marco, un sistema di pompe per scaricare le acque dal sottosuolo (grazie a una serie di cunicoli di epoca della Serenissima), e mini paratie, rimovibili, e praticamente non visibili, sul lato più esposto della piazza.

«La filosofia del progetto – spiega il presidente di Kostruttiva Devis Rizzo all’Adnkronos – è che sia il più efficace ed efficiente possibile da un lato, e dall’altro che sia il meno impattante in assoluto. In pratica, dopo l’intervento di salvaguardia, piazza San Marco sarà identica a quella di oggi. Infatti, ci saranno tutta una serie di interventi fatti nel sottosuolo della piazza e lungo il perimetro della stessa».

Fonte: Adnkronos

(ph: Facebook Luigi Brugnaro)