Ma quale Torre di Pisa: a Venezia ci sono 4 campanili storti

La città è famosa per tante cose ma non certo per i campanili pendenti! Li conoscete?

Si può dire che Venezia sia famosa per tante cose ma non certo per i campanili storti. Eppure ne ospita ben 4. Scopriamoli insieme.

Il primo è il campanile di San Pietro di Castello, situata all’estremità nord-orientale della città di Venezia, nel sestiere di Castello, non lontano dai bacini dell’Arsenale

Di Didier Descouens – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10312340

 

Il secondo è quello di San Giorgio dei Greci, un edificio situato nel sestiere di Castello, nelle vicinanze della chiesa di San Zaccaria. Il campanile si erge nel sagrato della chiesa ed è opera di Bernardo Ongarin. Costruito tra il 1587 e il 1603, ha la caratteristica di pendere da quando fu eretto.

Di Didier Descouens – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=15747585

 

Il terzo è quello di Santo Stefano, un luogo di culto cattolico situato nel campo omonimo nel sestiere di San Marco, non lontano dal Ponte dell’Accademia. Il campanile della chiesa, alto 66 m, di impianto romanico con cella a tre archi e sovrastato da un tamburo ottagonale, è caratterizzato da un’accentuata pendenza, che, pur non presentando particolari rischi, viene comunque continuamente monitorata.

Di Didier Descouens – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=32949052

Infine il quarto e ultimo è quello di San Martino di Burano, isola situata nella parte nord-orientale della Laguna Veneta, ad una decina di chilometri dalla città di Venezia. Il campanile, attribuito all’architetto Andrea Tirali che lo costruì tra il 1703 ed il 1714, è alto 53 metri. Grazie alla sua forte pendenza è diventato il simbolo dell’isola di Burano. La struttura subì i primi cedimenti già in fase di costruzione che progredirono lentamente fino al secondo dopoguerra, epoca in cui si registrarono rapidi incrementi al punto tale che il Comune di Venezia diede corso ad un intervento di consolidamento statico.

Di Godromil – Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10408965