“Migrant eagles” a Verona: sequestrati 10 chili di cocaina

L’operazione della Guardia di Finanza ha portato all’arresto di un 32enne albanese incensurato. L’accusa è di traffico internazionale di stupefacenti

Nella giornata di ieri, mercoledì, la Guardia di finanza di Verona, nell’ambito di un servizio di controllo economico del territorio, ha arrestato una persona per traffico e detenzione di droga. Si tratta di un 32enne albanese incensurato, residente in Germania, nei cui confronti sono stati sequestrati oltre 10 chilogrammi di cocaina purissima, confezionati in nove panetti di oltre un chilogrammo ciascuno

AUTOSTRADE CRIMINALI

L’uomo è stato fermato dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di finanza di Verona nei pressi dell’area di servizio Adige Ovest (autostrada A22, Brentino Belluno – VR). All’atto del fermo ha subito evidenziato segni di nervosismo e insofferenza, affermando di essere in viaggio per trascorrere una settimana di vacanza in Albania. La stranezza di non aver al seguito un bagaglio adeguato e lo stato di agitazione palesato al momento del controllo hanno insospettito le Fiamme Gialle, che hanno ispezionato l’autovettura richiedendo l’ausilio dell’unità cinofila antidroga della Guardia di finanza di Villafranca di Verona.

L’infallibile fiuto del pastore tedesco ZACK, che ha grattato insistentemente in prossimità del vano passeggeri posteriore, ha indotto i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Verona a procedere a un più meticoloso controllo del mezzo, nel corso del quale i militari hanno scoperto, abilmente occultati all’interno dell’intercapedine laterale del vano posteriore cinque panetti di sostanza polverosa e granulosa di colore bianco, poi risultata essere cocaina; altre quattro analoghe confezioni di droga erano state poi nascoste all’interno dell’intercapedine del lato opposto.

Il trafficante è stato arrestato e associato alla Casa Circondariale di Verona per il reato di traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, ove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria scaligera (Sost. Proc. di turno dott. Gennaro Ottaviano). Si stima che la sostanza stupefacente, laddove fosse arrivata sul mercato del consumo, avrebbe potuto fruttare, in considerazione del suo grado di purezza, non meno di 2 milioni di euro. È stata anche sequestrata l’autovettura ove era occultata la sostanza stupefacente.

Nel 2019 le indagini della Guardia di finanza di Verona hanno permesso di trarre in arresto 50 persone e il sequestro di circa 13 kg di eroina e circa 20 kg di cocaina. “L’operazione condotta testimonia come resti sempre alta e vigile l’attenzione della Guardia di finanza nella lotta al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, a tutela della legalità e della sicurezza della cittadinanza” spiega una nota del Comando.

Tags: ,