Meteo: temperature giù, nebbia e qualche pioggia

L’inverno sembra riprendere coraggio

E’ in arrivo da nord-ovest sulla nostra regione una saccatura d’aria fredda, che fino a mercoledì provoca delle fasi nuvolose con qualche possibile modesta precipitazione; la successiva rimonta anticiclonica farà seguire maggiori spazi di sereno, associati ad un clima abbastanza più freddo. Vediamo le previsioni nel dettaglio di Arpav.

Martedì 18. Fino al mattino foschie e alcune probabili nebbie sulle zone pianeggianti, nel contesto di un cielo molto nuvoloso per stratificazioni medio-basse più compatte e persistenti su pianura e Prealpi e crescenti schiarite sulle Dolomiti; in seguito variabilità, con spazi di sereno, ma anche alcuni addensamenti nuvolosi specie su zone prealpine.
Precipitazioni. Sulle zone montane probabilità bassa (5-25%) si qualche modesto fenomeno a tratti, residuo sulle Dolomiti fino al primo mattino e nelle ore centrali sulle Prealpi, con limite delle eventuali lievi nevicate in abbassamento fino a 1100-1300 m; su quelle pianeggianti, probabilità fino al mattino bassa (5-25%) e poi nulla o molto bassa (0-5%) di qualche pioviggine.
Temperature. Le minime verranno perlopiù raggiunte alla sera con un moderato calo in alta quota, contenute variazioni di carattere locale nel resto delle zone montane e pedemontane, un contenuto aumento altrove; le massime ad alta quota e sulle zone più a sud diminuiranno un po’, altrove aumenteranno salvo risultare localmente stazionarie.
Venti. In quota dai quadranti occidentali, nelle primissime ore da tesi a moderati e poi da moderati a temporaneamente deboli; nelle valli, deboli con direzione variabile; in pianura direzione nelle prime ore variabile e poi nord-orientale, intensità debole salvo alcuni moderati rinforzi da metà giornata specie sulla costa.

Mercoledì 19. Modesta variabilità residua, con alcuni addensamenti nuvolosi alternati a schiarite più ampie in serata.
Precipitazioni. Probabilità nel complesso medio-bassa (25-50%) sulle zone montane, bassa (5-25%) sulla pianura centro-settentrionale e nulla o molto bassa (0-5%) su quella meridionale di qualche modesto fenomeno; il limite delle eventuali leggere nevicate si abbasserà almeno temporaneamente fino a 1000-1300 m.
Temperature. A parte qualche possibile locale leggera controtendenza riguardo alle massime su bassa pianura e costa, prevarrà una diminuzione, più sensibile per le minime specie in montagna; le minime verranno raggiunte in serata pressochè ovunque.
Venti. In quota, da moderati occidentali a tesi nord-occidentali; altrove direzione variabile, intensità debole salvo qualche occasionale fase di moderato rinforzo; verso sera diventeranno più probabili locali episodi di Foehn nelle valli e sulla fascia pedemontana.

Giovedì 20. Cielo sereno o poco nuvoloso; nelle ore più fredde, non si esclude qualche locale nebbia in pianura; temperature in calo, specie riguardo ai valori minimi.

Venerdì 21. Cielo sereno o poco nuvoloso; le temperature subiranno in montagna un contenuto rialzo, in pianura contenute variazioni di carattere locale.

(ph: shutterstock)

Tags: