Rovigo, scoperta discarica abusiva con amianto

E’ di circa 300 metri quadri l’estensione dell’area che militari della Guardia di Finanza di Lendinara (Rovigo) hanno sottoposto a sequestro comprendente un canale di scolo nel comune di San Bellino dove ignoti hanno abbandonato una gran quantità di lastre che a prima vista paiono essere amianto. Nell’ambito della costante azione di controllo del territorio, i finanzieri sono giunti alla individuazione del sito e con le cautele del caso hanno quindi proceduto a una attenta ricognizione sui luoghi, cui si giunge percorrendo un tratto in aperta campagna.

Le lastre risultavano abbandonate in gran quantità e parzialmente sommerse dall’acqua del canale. Con la collaborazione dell’Arpav si è quindi proceduto a repertare il materiale che verrà sottoposto alle successive analisi per giungere ad una esatta e completa catalogazione. L’amianto è un prodotto caratterizzato da altissima pericolosità cancerogena e per questo divenuto fuori legge in Italia già dal 1992. Esso è ancora presente su diversi manufatti
benché ne sia obbligatoria la denuncia alle autorità sanitarie.

L’area individuata è stata delimitata e sequestrata. Per il momento le operazioni sono state condotte a carico di ignoti. Tuttavia, sulla base di alcuni indizi raccolti si sta tentando di individuare il responsabile del reato di abbandono di rifiuti pericolosi.

Tags: ,