Coronavirus, al via l’utilizzo della medicina tibetana

Nella Cina Nord occidentale 17 dei 18 contagiati dal virus sono stati curati gratuitamente con antichi metodi tradizionali

La medicina tibetana contro il coronavirus. Nella provincia di Qinghai, nella Cina Nord-occidentale le autorità sanitarie hanno deciso di utilizzare anche questa antica medicina tradizionale per fronteggiare l’epidemia di Covid-19. “Dei 18 casi confermati nel Qinghai, 17 hanno ricevuto trattamenti di medicina tradizionale cinese e tibetana“, ha affermato
Huang Licheng, funzionario della commissione sanitaria provinciale.

L’ospedale provinciale dedicato alla medicina tibetana ha prodotto una serie di medicinali dall’azione antivirale, 1.000 dosi sono già state inviate nella provincia di Hubei, il centro dell’epidemia di virus. Il resto della produzione andrà agli ospedali del Qinghai.Anche ospedali locali della provincia di Qinghai, dove si pratica la medicina tibetana, hanno sviluppato soluzioni per prevenire l’infezione da coronavirus e le hanno distribuite gratuitamente al pubblico.

(Ph Shutterstock)

Tags: