Sex toys: quali scegliere per evitare rischi per la salute

Il fenomeno dei sex toys è sempre più in auge, con un numero crescente di donne e uomini che si dilettano nell’intimità acquistando un accessorio erotico. Il boom del commercio online degli oggetti sessuali non deve però ridurre l’attenzione, perciò è fondamentale comprare soltanto prodotti di qualità e soprattutto privi di rischi. Vediamo quali sono i pericoli legati ai sex toys e come scegliere articoli sicuri per divertirsi senza preoccupazioni.

Quali sono i materiali utilizzati per i sex toys

Prima di comprare un accessorio erotico è importante controllare che si tratti di un prodotto sicuro, un oggetto a norma e a marchio CE, privo di sostanze potenzialmente nocive per la salute, realizzato in materiali adeguati al tipo di utilizzo. Tra quelli più comuni ci sono ad esempio il PVC, il silicone medico, il lattice, il TPR, l’ABS e altri tipi di plastiche, caratterizzati da un costo ridotto e un’ottima flessibilità strutturale. Meno diffusi sono invece il vetro, la ceramica, l’acciaio inossidabile e il legno, soprattutto a causa del prezzo più elevato.

Di per sé questi materiali non sono pericolosi, tuttavia è fondamentale che i processi produttivi siano eseguiti nel modo giusto, per evitare ogni possibile contaminazione durante la realizzazione dell’oggetto ludico. Alcuni prodotti importati dall’Asia potrebbero presentare tracce di ftalati, sostanze dannose note per i loro effetti di interferenza endocrina e come possibili cancerogeni. Per questo motivo è indispensabile seguire una serie di consigli, per non mettere a rischio la propria incolumità.

Come capire se un sex toys è sicuro?

Stabilire se un giocattolo erotico è sicuro o meno non è così difficile, infatti basta effettuare alcuni controlli e accertarsi che il prodotto sia perfettamente innocuo. Ad esempio è consigliabile acquistare vibratori morbidi in silicone medico, considerati tra i sex toys più sicuri disponibili sul mercato e con il miglior rapporto qualità-prezzo. Altrimenti è possibile optare per modelli leggermente più cari ma altrettanto affidabili, in vetro, ceramica o acciaio inossidabile.

L’importante è verificare la presenza del marchio CE, una certificazione che indica il superamento di controlli a campione sugli stock importati, oltre alla registrazione dell’azienda all’interno delle banche dati europee. Dopodiché bisogna leggere l’etichetta del prodotto, accertandosi che non siano presenti sostanze come gli ftalati o altri composti chimici, che potrebbero interferire con l’organismo provocando reazioni allergiche o altri disturbi più gravi.

I migliori sexy shop propongono degli accessori sicuri e a norma, perciò è indispensabile rivolgersi soltanto a store online seri e affidabili. In particolare alcuni oggetti presentano la dicitura senza ftalati, come ad esempio i vibratori realizzati in silicone medico, un materiale estremamente igienico, mostrando un chiaro impegno del produttore e del rivenditore nel garantire un sex toy innocuo senza pericoli legati al suo utilizzo.

Il prezzo è una garanzia sufficiente di sicurezza?

Molte persone preferiscono spendere di più per acquistare un accessorio sessuale sicuro, tuttavia il prezzo non è l’unico fattore da considerare quando si cerca la qualità. Ogni materiale presenta dei pro e dei contro, infatti anche il legno o il vetro possono essere verniciati con sostanze tossiche o non a norma, mettendo a rischio la propria incolumità e quella del partner. Soffermarsi soltanto sul costo del prodotto non è sufficiente, ma al contrario è necessario effettuare qualche controllo in più.

Alcuni materiali sono piuttosto economici, come il jelly e altre plastiche morbide, perciò se trattati in maniera adeguata possono offrire un sex toy perfettamente sicuro ad un basso prezzo. In realtà, dunque, è essenziale valutare il rapporto qualità-prezzo, controllare l’etichetta del prodotto, rivolgersi a piattaforme certificate e in grado di garantire una gamma di accessori di qualità. Naturalmente materiali pregiati e funzionalità aggiuntive possono rendere più accattivante un vibratore o un dildo, ma il prezzo non deve essere il parametro esclusivo al quale affidare la scelta.

Perché gli ftalati sono pericolosi per la salute?

La preoccupazione maggiore quando si parla di sex toys riguarda gli ftalati, sostanze pericolose per la salute contenute in alcune plastiche, dovute a contaminazioni durante i processi di lavorazione e ai rivestimenti di alcuni prodotti economici, provenienti soprattutto da alcuni paesi asiatici. Per capire quanto siano diffusi bisogna pensare che si possono trovare dappertutto, ad esempio nelle pellicole che usiamo per coprire gli avanzi, nei giocattoli per bambini, nelle confezioni degli alimenti e persino negli shampoo.

Questa sostanza organica derivata dal petrolio è stata bandita dall’Unione Europea, per questo motivo è fondamentale verificare il marchio CE prima di comprare un oggetto erotico. Gli ftalati possono provocare infertilità, danni al feto se vengono a contatto con una donna in gravidanza, effetti tossici specialmente sui bambini e gli adolescenti, fino a patologie cancerogene e a disturbi come il diabete.

Per stare tranquilli basta comprare sex toys certificati, con indicazioni come senza ftalati o PBA e PVC Free, altrimenti è possibile optare per oggetti realizzati in materiali meno rischiosi rispetto alle plastiche, come il vetro e l’acciaio inossidabile e la ceramica. Ciò non evita del tutto il rischio, infatti come accennato gli ftalati potrebbero essere presenti nel rivestimento superficiale o nella verniciatura, oppure essere il frutto di contaminazioni dei macchinari. L’unico modo è quindi acquistare prodotti garantiti e dotati dei marchi europei, con un’etichetta chiara e trasparente.

(ph: shutterstock)

Tags: