Carnevale, tra i dolci più buoni d’Italia stravincono i galani

Premiati da PiratinViaggio dopo una ricerca che ha attraversato tutta l’Italia alla ricerca dei dolci tipici della tradizione carnevalesca

A Carnevale ogni… dolce vale! PiratinViaggio, community di travel experts, ha intrapreso un viaggio che attraversa tutta l’Italia alla ricerca dei dolci tipici della tradizione carnevalesca. Nonostante la diversità ci sono degli ingredienti che li accomunano tutti: olio bollente, generose spolverate di zucchero a velo e un intenso profumo di agrumi che invita ad entrare in tutte le pasticcerie e cucine d’Italia.

Tra i dolci scelti tra i migliori d’Italia ci sono anche i galani del Veneto. Uno tira l’altro, è impossibile resistere! I galani, conosciuti anche con il nome di “crostoli“, sono i protagonisti del Carnevale non solo in Veneto ma in tutto lo Stivale. Sottili, friabili a forma di nastro, oppure rettangolari e grezzi non importa, i galani sono un must per il Carnevale, soprattutto quello veneziano. Il Carnevale di Venezia ogni anno attira migliaia di visitatori da tutto il mondo e il filo conduttore che lega gli oltre 150 eventi, performance, spettacoli teatrali e laboratori è l’amore: “Il Gioco, l’Amore e la Follia” è il tema dell’edizione 2020 di questa storica celebrazione. «I migliori galani di Venezia si trovano a Pasticceria Tonolo, una delle storiche cremerie della Laguna: una tappa obbligatoria per godersi tutte le proposte dolciarie e, perché no, concedersi un aperitivo circondati da maschere e coriandoli», concludono PiratinViaggio.

Se invece volete provare a farli a casa ecco una ricetta facile e veloce. 

Tags: