Coronavirus, salgono a 14 i casi in Lombardia: grave 38enne

I cittadini di Castiglione d’Adda e di Codogno sono stati invitati a rimanere in casa e ad evitare contatti sociali. Si valuta anche la chiusura delle scuole

Sono gravi le condizioni del 38enne risultato positivo al Coronavirus e ricoverato in Terapia intensiva all’ospedale di Codogno (Lodi). La prognosi è riservata e si attende in queste ore un bollettino dei medici della struttura sanitaria. Alle 12:30 la Regione Lombardia farà il punto della situazione. Nel frattempo l’uomo dovrebbe essere trasferito al Sacco di Milano. È ricoverata anche la moglie del 38enne, risultata positiva al virus. Anche un conoscente dell’uomo è risultato positivo. Il 38enne è arrivato in pronto soccorso la sera del 19 febbraio e poi i medici hanno scoperto che era entrato in contatto con una persona rientrata dalla Cina.

+++ AGGIORNAMENTO 13:00 +++

«Sono sei i casi di positività al coronavirus»: lo ha annunciato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. «Il paziente ricoverato all’ospedale Sacco di Milano sta bene e la situazione della moglie del primo ricoverato è positiva». Il primo ricoverato – un uomo di 38 anni risultato positivo al test – verserebbe invece in gravi condizioni: è in prognosi riservata, con insufficienza respiratoria. La Regione Lombardia ha diramato una nota in cui si invita «tutti i cittadini di Castiglione d’Adda e di Codogno, a scopo precauzionale, a rimanere in ambito domiciliare e ad evitare contatti sociali» e si sta valutando anche la chiusura delle scuole.

Sono una sessantina le persone che sarebbero entrate in contatto con il 38enne: per loro scatterà la quarantena. Ai microfoni di RTL 102.5, Gallera ha detto che «chi ha avuto un contatto diretto con il 38enne deve subito chiamare l’ATS per fare il tampone. Solo chi ha avuto un contatto stretto con l’uomo negli ultimi quindici giorni senta l’ospedale di Codogno o di Lodi per gli accertamenti».

+++AGGIORNAMENTO 14:20 +++

A Piacenza una collega del primo ricoverato in Lombardia, che lavora alla Unilever di Lodi, è  in isolamento in ospedale, con i sintomi del Coronavirus. Anche il Comune di Casalpusterlengo (Lodi) invita i cittadini a rimanere a casa ed evitare contatti sociali.

+++AGGIORNAMENTO 14:40+++

Sono 250 le persone in isolamento in Lombardia, identificate come contatti del 38enne ricoverato a Codogno. Sono quindi in corso accertamenti per capire se sono positive o meno al virus. Intanto le scuole di Codogno sono chiuse.

+++ AGGIORNAMENTO ORE 18:00+++

Sono in tutto 14 i contagi, colpiti anche cinque medici.

 

(Fonte:Adnkronos)

Tags: