Coronavirus, 9 nuovi contagiati in Veneto. Vo’ Euganeo blindato

Cresce l’allarme nella regione per il virus cinese. 450 persone chiuse nell’ospedale di Schiavonia, dove è deceduto Trevisan

E’ cresciuto il numero di persone risultate positive al test sul Coronavirus: alle 15 di oggi, sabato, 9 si sono aggiunte all’uomo di Mira, ricoverato a Dolo (Ve), e ai primi due contagiati. Si tratta di residenti a Vo’ Euganeo, nel Padovano, dove sono stati registrati i primi due casi, di cui uno mortale. Due dei 9 sono appunto la moglie e la figlia della vittima. Attorno al comune padovano è stato costruito un cordone sanitario e sono state sospese tutte le attività scolastiche, commerciali e religiose.

Critica anche la situazione nell’ospedale di Schiavonia, a Monselice (Pd), dove è morto Adriano Trevisan. 450 persone, tra pazienti e personale sanitario sono in quarantena e la protezione civile ha allestito un campo davanti alla struttura. Ci vorrà qualche giorno per farli uscire tutti ed affidarli ad altre strutture.

Articolo in aggiornamento

(Ph Imagoeconomica)