Uffici pubblici chiusi nelle zone colpite da coronavirus

Lo annuncia Dadone, ministro della Pubblica amministrazione. La possibilità è prevista dal decreto sull’emergenza

“Come Funzione pubblica, abbiamo stabilito nel decreto la possibile sospensione, nelle aree interessate, delle
procedure concorsuali e delle attività degli uffici pubblici, fatta salva la fondamentale erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità. Abbiamo anche previsto che l’accesso ai servizi pubblici essenziali possa essere condizionato all’utilizzo di strumenti di protezione individuale”.

Lo afferma in un post su Fb il ministro della Pa Fabiana Dadone per la quale “il Governo sta affrontando con risolutezza e al tempo stesso con equilibrio la diffusione del Coronavirus”. “In perfetto coordinamento con gli altri livelli istituzionali e coinvolgendo le forze di opposizione, abbiamo messo in campo misure importanti per arginare i focolai di epidemia” spiega.