Calcio, Serie A e Europa League: Lega e Figc chiedono gare a porte chiuse

Il presidente della Lega calcio di serie A, Paolo Dal Pino, e quello della Figc Gabriele Gravina (in foto) hanno chiesto al governo, attraverso il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, quello dell’interno Lamorgese, e della Salute, Speranza, per chiedere che nei territori considerati a rischio coronavirus si possano giocare gare di calcio a porte chiuse e non vengano sospese.

Nella massima serie occhi puntati in particolare su Juventus-Inter, che dovrebbe giocarsi a Torino domenica 1 marzo. Domenica scorsa infatti è già stata rinviata la gara dei nerazzurri contro la Sampdoria, in programma a San Siro. Rinviare un altro match creerebbe problemi nel calendario, ma vietare la trasferta ai soli tifosi dell’Inter potrebbe sembrare discriminatorio. Da qui l’ipotesi di giocarla a porte chiuse. A tal proposito si è espresso anche il presidente della Juve Andrea Agnelli che ha detto: «La salute è più importante». Si chiede di disputare a porte chiuse anche Inter-Ludogorets di Europa League in programma giovedì 27 febbraio a Milano.

(Fonte: Adnkronos)

(Ph. Imagoecomica)

Tags: