Coronavirus, accuse dal Lazio: «Défaillance in Veneto e Lombardia»

L’assessore alla Sanità laziale D’Amato: «Non voglio fare polemiche ma dall’ospedale di Schiavonia e Codogno qualche difficoltà c’è stata»

L’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato ne è convinto: «Nella gestione dell’emergenza coronavirus sia in Lombardia sia in Veneto qualche défaillance c’è stata». D’Amato sottolinea che «la propagazione è avvenuta in ambienti ospedalieri, un ospedale è stato praticamente messo in quarantena e la difficoltà a ricostruire ancora oggi la linea dei contatti è una difficoltà seria. Lo dico scevro da ogni elemento polemico anche perché abbiamo dato tutta la disponibilità e la confermiamo però sia nell’ospedale di Codogno sia nell’ospedale veneto qualche elemento di difficoltà c’è stato».

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)

Tags: