Il calcio chiude le porte al coronavirus: dalla A alla C, partite rinviate o senza pubblico

Ufficiale anche le porte chiuse per la partita di Europa League Inter-Ludogorets su richiesta della società ospite

Nel prossimo turno di serie A si giocheranno almeno 5 partite a porte chiuse, probabilmente 6. Il provvedimento, deciso nel corso della riunione della Figc, è stato confermato anche dal ministro Vincenzo Spadafora.

Serie A

Nella 26esima giornata verranno disputate senza tifosi, le seguenti partite:

sab 29 FEB ore 18:00
Udinese-Fiorentina
dom 1 MAR ore 12:30
Milan-Genoa
dom 1 MAR ore 15:00
Sassuolo-Brescia
dom 1 MAR ore 15:00
Parma-Spal
dom 1 MAR ore 20:45
Juventus-Inter

Verso le porte chiuse anche Sampdoria-Verona, che è in programma lunedì 2 marzo (20.45), quando il decreto sarà esaurito.

Le partite di Serie A si dovrebbero disputare regolarmente a porte aperte

sab 29 FEB ore 15:00
Lazio-Bologna
sab 29 FEB ore 20:45
Napoli-Torino
dom 1 MAR ore 15:00
Lecce-Atalanta
dom 1 MAR ore 18:00
Cagliari-Roma.

Ufficiale anche le porte chiuse per la partita di Europa League Inter-Ludogorets. Questo il comunicato dei bulgari: “L’UEFA ha annunciato ufficialmente che la partita contro l’Inter dei sedicesimi di finale di Europa League si giocherà a porte chiuse. Questa mattina, il club di Milano ha inviato una lettera al Ludogorets annunciando che le autorità sanitarie della città hanno dato il permesso affinché la partita si svolgesse senza tifosi”.

La nota dell’Inter: ​”FC Internazionale Milano comunica che, in accordo con l’UEFA e in ossequio alle disposizioni delle autorità sanitarie della Regione Lombardia e del Comune di Milano, il match di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League tra Inter e Ludogorets si disputerà giovedì 27 febbraio alle ore 21.00 a porte chiuse allo stadio ‘Meazza’”.

Serie B

Per la categoria cadetta la decisione è attesa per oggi. Aggiornamenti nelle prossime ore.

Serie C

La Lega Pro ha deciso  di rinviare le gare delle prossime due giornate di campionato, anche successive al 1° marzo, per i Gironi A e B “al fine di garantire l’equilibrio e la regolarità della competizione”. Gli incontri, oltre a quelli già sospesi, compresi quelli dell’ottava di ritorno, saranno recuperati nelle giornate di mercoledì 11 marzo, mercoledì 18 marzo e martedì 14 aprile. Questo l’elenco

9a DI RITORNO – 26 febbraio, Girone A: Arezzo-Robur Siena, Gozzano-Renate, Pianese-Lecco, Pistoiese-Pontedera; Girone B: Carpi-Gubbio, Imolese-Fermana, Modena-Arzignano V., Ravenna-Padova, Rimini-A.J. Fano, Sambenedettese-Cesena, Sudtirol-Feralpisalò, Triestina-Reggio Audace, Vis Pesaro-Virtusvecomp Verona. 27 febbraio, Girone A: Juventus U23-Pro Vercelli, Novara-Giana Erminio. 29 febbraio, Girone B: Arzignano V.-Ravenna.

10a DI RITORNO – 1° marzo, Girone A: Alessandria-Arezzo, Carrarese-Novara, Giana Erminio-Pistoiese, Monza-Pianese, Olbia-Gozzano, Pontedera-Como, Pro Vercelli-Pro Patria, Renate-Juventus U23, Robur Siena-Pergolettese; Girone B: A.J. Fano-Carpi, Cesena-Rimini, Feralpisalò-Imolese, Fermana-Modena, Gubbio-Sudtirol, Padova-Triestina, Piacenza-Vis Pesaro, Virtusvecomp Verona-Sambenedettese. 2 marzo, Girone A: Lecco-Albinoleffe; Girone B: Reggio Audace-L.R. Vicenza.