Venezia, il Pd ha scelto: Baretta candidato sindaco

Sambo, capogruppo in consiglio, sarà capolista della lista dei democratici e parte dell’eventuale futura giunta

Sarà il sottosegretario al ministero dell’Economia e Finanze Pier Paolo Baretta il candidato sindaco del centrosinistra veneziano che si misurerà con il primo cittadino Luigi Brugnaro. A guidare la lista dei democratici sarà l’attuale capogruppo in consiglio comunale Monica Sambo che, in caso di vittoria, avrebbe anche un posto in giunta.

La decisione è stata presa nonostante lo slittamento causa coronavirus dalla direzione comunale del partito e del tavolo di coalizione. «Il Partito Democratico di Venezia ha comunque lavorato per costruire una coalizione ampia in grado di vincere le prossime elezioni comunali unendo le forze del centrosinistra. L’unità è un bel punto di partenza e consente di affrontare questa sfida con entusiasmo. A Monica Sambo un posto di primo piano. Nel fine settimana sarò a Venezia» ha fatto sapere il sottosegretario.

Chi è

Veneziano, classe 1949, Pier Paolo Baretta è stato sottosegretario prima nel governo Letta e poi nel governo Renzi. Nel 1970 è entrato alla Lavorazione Leghe Leggere di Porto Marghera iniziando l’attività sindacale con la Fim-Cisl, di cui è diventa segretario nel 1997. L’anno successivo è entrato nella segreteria nazionale della Cisl e nel 2006 è diventato segretario generale aggiunto, quando Raffaele Bonanni era segretario generale. Lascia gli incarichi sindacali nel 2008 candidandosi alle elezioni politiche. Viene eletto alla Camera dei deputati nelle liste del Pd ed è nominato sottosegretario al ministero delle Finanze del 2013.

(Ph Imagoeconomica)