«Miteni: non è una bonifica ma una messa in sicurezza»

Le Mamme no pfas protestano per i i «toni trionfalistici» della Provincia dopo l’ok alla proposta di Ici 3, l’attuale proprietà del sito a Trissino (Vi)

«Il progetto sottoposto alla approvazione della Conferenza dei Servizi non è una bonifica, bensì una Messa in Sicurezza Operativa (MISO), che non è bonifica. Il terreno inquinato continuerà a stare li’ dove è sempre stato, mentre si sta compiendo l’ennesimo ridicolo tentativo di far funzionare una barriera idraulica che non ha mai funzionato, dicendoci che l’hanno resa “intelligente”».

Così Monica Lea Paparella sulla pagina Facebook delle Mamme no pfas, a un giorno dall’ok della Provincia al piano proposto dalla Ici 3, l’attuale proprietà del sito ex Miteni a Trissino, nel Vicentino. In una nota l’ente riferiva particolare soddisfazione perché «erano stati chiesti limiti particolarmente restrittivi (0,1 microgrammi/litro)» ed il progetto esaudiva la richiesta.

«La “ Messa in Sicurezza Operativa” si attua con la fabbrica operativa, quindi doveva essere realizzata quando in Miteni si lavorava ancora – prosegue però Paparella, rimandando pareri tecnici agli esperti che da anni affiancano il movimento – Adesso si deve fare la bonifica, quella vera!» conclude.

Tags: ,