«Come utilizzare un dramma nazionale come strumento di propaganda»

Bonelli (Verdi) stigmatizza l’annuncio (di non positività) del governatore Fontana in diretta Facebook

«Il gesto del filmarsi con una mascherina, tra l’altro fuori standard, nonostante fosse negativo al test è totalmente irresponsabile. Agire in questo modo non fa altro che spargere allarmismo tra i cittadini che vivono già una situazione difficile».

Così Angelo Bonelli dei Verdi a proposito del video in diretta Facebook del governatore della Lombardia Attilio Fontana in cui annunciava che una sua collaboratrice era risultata positiva al test del coronavirus. «Stamane, per esperienza diretta, le persone che ho incontrato in Trentino parlavano di questo gesto in maniera allarmata, chiedendosi, al cospetto di un gesto così esplicito di un Presidente di Regione, se in realtà la situazione italiana sia ancor più grave del quadro ufficiale – prosegue Bonelli – Se tutti dovessero imitare il gesto irresponsabile di Fontana, tutta l’Italia dovrebbe essere in quarantena il che vorrebbe dire la fine per il Paese dal punto di visto economico, sociale e culturale ».

«A questo punto – prosegue l’ambientalista – suggeriamo all’informazione di non dare più spazio ai politici in tv per parlare di Coronavirus e lasciare i medesimi spazi agli scienziati. Il Paese deve ricevere notizie da chi è preparato, non da chi utilizza un dramma nazionale come strumento di propaganda e imbecillità». E conclude: «Ha ragione Walter Ricciardi dell’OMS in una situazione di emergenza ogni Regione, dal punto di vista sanitario, non può decidere di fare quello che vuole. Questa situazione va assolutamente centralizzata, perché l’Italia ha bisogno di una voce scientifica unica».

Tags: