Zaia choc: «I veneti si lavano, i cinesi mangiano topi vivi» [VIDEO]

Durante un intervento su Antenna 3 ha risposto così alla domanda “perchè gli italiani stanno bene e i cinesi no”

Scivolone di Luca Zaia durante un’intervento sul coronavirus ad Antenna Tre. Il presidente leghista del Veneto ha risposto così alla domanda perchè gli italiani stanno bene e i cinesi no: «Io penso che noi abbiamo solo 28 persone in ospedale perché l’igiene che ha il nostro popolo, i veneti, gli italiani, e la nostra formazione culturale prevede di farci la doccia, di lavarsi, di lavarsi spesso le mani, di un regime di pulizia personale che è particolare. Anche l’alimentazione, la pulizia, le norme igieniche, il frigorifero, le scadenze degli alimenti… Lei dice: cosa c’entra?».

«C’entra che è un fatto culturale. Io penso che la Cina abbia pagato un grande conto di questa epidemia che ha avuto… perché comunque li abbiamo visti tutti mangiare topi vivi e altre robe del genere. Sa, è anche un fatto di corredo, perché il virus non deve trovare un ambiente che diventa un substrato. Il virus deve trovare pulizia… quasi un ospedale. Noi siamo un po’ maniaci per questo eh? Infatti diciamo sempre… I bambini ormai non mangiano più qualsiasi roba che cade per terra».