Coronavirus, Zaia: «L’Europa? E chi l’ha vista»

E sulla crisi delle imprese il presidente del Veneto commenta: «Non si può mettere la gente in ferie perchè non c’è lavoro. Bisogna attingere alla cassa integrazione in deroga»

«L’Europa? Chi l’ha vista?». Il presidente del Veneto Luca Zaia lancia un duro j’accuse sull’emergenza coronavirus. «Mi sembra di capire che non l’abbiamo vista fino adesso. È una bella occasione per dimostrare di esistere, ma al momento non c’è».

Dall’altro lato però, Zaia si tiene costantemente informato con Stefano Bonaccini e Attilio Fontana, presidente di Emilia Romagna e Lombardia. I tre governatori hanno preparato un documento di richiesta di una serie di misure «che suggeriremo per le micro imprese e per le imprese in generale» delle tre regioni maggiormente colpite. «Visto che il momento è tragico bisogna ad esempio attingere alla cassa integrazione in deroga, perché non si può mettere la gente in ferie perché non c’è lavoro», ha concluso Zaia.

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)

Tags: