Juve-Inter, Marotta spinge per 9 marzo a porte aperte: «Buon senso»

Potrebbe essere lunedì 9 marzo, e non il 13 maggio, la data per recuperare il derby d’Italia di Serie A tra Juventus e Inter. In tal caso si giocherebbe comunque a porte aperte. «Juve-Inter il 9 marzo a porte aperte? Questa è un’ipotesi che io ho appreso dai media ed è già una ipotesi di buon senso. Ma voglio vedere in assemblea anche le due altre
ipotesi che si faranno». Sono le parole affidate ai microfoni di Radio Anch’io Sport, dell’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, sull’Assemblea di Lega di mercoledì sede in cui si deciderà la data in cui disputare il big match della 26esima giornata rinviato per l’emergenza Coronavirus.

«Noi come Inter dopo aver subito quella decisione, che è contraddittoria rispetto alla decisione presa giovedì dalla stessa Lega, abbiamo chiesto -prosegue il dirigente nerazzurro – di convocare un consiglio informale che è avvenuto ieri nel quale abbiamo chiesto la convocazione di una assemblea straordinaria per arrivare poi ad una
decisione univoca, armoniosa, nel rispetto della regolarità perché ci sono squadre come Inter e Sassuolo che hanno saltato due partite e questo sporta a un disequilibrio competitivo che può portare poi a danni nell’andamento del campionato. Non voglio polemizzare ulteriormente, ma quella che c’ è stata una decisione per niente
condivisa, è questo l’elemento di amarezza».

Tags: