Coronavirus, preghiere a “chilometro zero” su Facebook

Le messe sono sospese causa coronavirus, ma la parola di Dio ci raggiunge dappertutto, anche a chilometro zero. Così, oltre alle celebrazioni in streaming, don Natalino Bonazza, parroco di Mestre, da una settimana ha organizzato una meditazione su Facebook per i suoi fedeli, 20 minuti di preghiere prima di cena, una sorta di “telegiornale di Dio”.

«Ho scelto di non trasmettere celebrazioni liturgiche per due precisi motivi: 1) puntare a vedere l’unica celebrazione del Patriarca, perché preferisco «fare coro» in segno di unità – spiega don Natalino – 2) creare un momento quotidiano quasi «familiare» (ecco perché saluto prima di tutto i bambini), una specie di chiacchierata leggera durante la quale riprendere un messaggio e una preghiera, per infondere positività e sollievo. Nei social ci guardano tutti, non solo i frequentanti: preferisco che chi non viene mai o raramente in chiesa senta la nostra umanità quotidiana, solidale e vicina».

 

Tags: ,