Coronavirus, Padova sospende Tari e Cosap

Inoltre l’amministrazione comunale ha deciso di dimezzare le rette per le famiglie che hanno figli alla scuola dell’infanzia o negli asili nido comunali

La Giunta comunale di Padova ha deliberato la sospensione del versamento delle imposte comunali, alla luce della difficile situazione provocata dall’emergenza sanitaria in corso. La decisione, per diventare pienamente operativa, dovrà essere approvata dal Consiglio Comunale nella prossima seduta. Si tratta di una prima e concreta risposta alle preoccupazioni di tanti operatori economici e famiglie per le ricadute sulle attività produttive delle misure di contenimento del Coronavirus. L’Assessore alle attività produttive Antonio Bressa sottolinea: «La rata della Tari con scadenza 16 marzo avrà una nuova scadenza definita al 16 maggio. Per quanto riguarda invece la Cosap la rata del 30 aprile è rinviata invece al 30 giugno e quella del 31 luglio al 30 settembre».

Inoltre l’Amministrazione Comunale dimezzerà la rette per le famiglie che hanno figli alla scuola dell’infanzia o negli asili nido comunali. La riduzione della quota verrà applicata automaticamente alle famiglie sulla quota effettivamente versata in base ai parametri previsti nelle scuole comunali. Per quanto riguarda la scuola primaria le tariffe si basano sui buoni pasto che non verranno pagati per i giorni di chiusura delle scuole.

(ph: Wikipedia/Fioccof)

Tags: ,