Coronavirus, è ufficiale: scuole chiuse in tutta Italia fino a metà marzo

Lo hanno annunciato il premier Conte e il ministro Azzolina: «Abbiamo atteso il parere del comitato tecnico»

Il governo ha deciso per la chiusura delle scuole in tutta Italia fino al 15 marzo. La notizia si apprende da fonti dell’esecutivo. La misura è stata valutata nel corso della mattinata e la decisione è stata presa nella riunione intercorsa tra Giuseppe Conte con tutti i ministri.

Ma della notizia riportata da Adnkronos arriva subito la smentita del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina che spiega: «Nessuna decisione sulle scuole è stata presa, non c’è la chiusura al momento. Abbiamo chiesto al comitato tecnico-scientifico una valutazione, un parere se lasciare aperte le scuole o se chiuderle che sia proporzionale allo scenario epidemiologico del paese in questo momento. Questa decisione arriverà nelle prossime ore».

Dura la replica di Giorgia Meloni ad Un Giorno da Pecora su Radio 1: «Smentita della ministra Azzolina sulla decisione della chiusura della scuola? Ma vi rendete conto, prima danno la notizia, poi esce il ministro e dice che non è vero, ma come si può andare avanti così? Nel giro di 30 minuti hai le famiglie bloccate, gente nel panico magari hanno già allertato i nonni, poi ti dicono che non è vero».

Adnkronos precisa che nella bozza del Dpcm in loro possesso non figura la chiusura delle scuole. Si tratta tuttavia
di un documento in divenire, viene spiegato, in attesa del parere del comitato scientifico su un’eventuale chiusura delle scuole e delle università su tutto il territorio nazionale.

+++ AGGIORNAMENTO ORE 18.30 +++

Ora è ufficiale: durante una conferenza il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ed il ministro dell’Istruzione Azzolina hanno annunciato la chiusura delle strutture scolastiche da domani fino a metà marzo. «Per il governo non è stata una decisione semplice, abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso di sospendere le attività didattiche da domani al 15 marzo». Il decreto sarà firmato stasera. Il Ministero dell’Istruzione precisa che le scuole chiuderanno nelle zone rosse, per il resto del Paese è prevista la sospensione dell’attività didattica.

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)