Coronavirus, professor Crisanti: «Sottovalutata gravità situazione»

Il professore dell’università di Padova: «Ancora presto per capire quando ci sarà il picco di contagi. Studio di Vo’ unico nel suo genere, mai fatto neanche in Cina»

Il professore Andrea Crisanti, virologo dell’università di Padova ha parlato della situazione coronavirus nel corso della conferenza stampa alla Protezione Civile a Marghera. «All’inizio è stata sottovalutata la gravità del coronavirus, tuttavia il provvedimento del governo di ieri è sicuramente un passo avanti, per la prima volta il Governo ha preso atto della situazione e ha comunicato ai cittadini la vera entità del problema, avrebbe dovuto essere preso due settimane fa, subito. Ai cittadini direi che siamo di fronte a una cosa senza precedenti che richiede misure senza precedenti. E’ sicuramente sbagliato dare un messaggio rassicurante che viene smentito. Non si può dire siamo i migliori e poi scoppia il casino, sono dell’idea che si deve dire la verità. I casi stanno aumentando ancora, dovremo aspettare dieci giorni per capire come hanno funzionato le misure di contenimento».

Situazione economia

«Il problema dell’economia si risolve battendo l’epidemia e non si può pensare di privilegiate l’economia a danno del controllo dell’epidemia altrimenti questo problema che abbiamo adesso lo avremo anche fra cinque mesi. Non è un alluvione o un terremoto è una cosa completamente diversa».

Situazione Vo’ Euganeo

«Lo studio di Vo’ permette per la prima volta, avendo due punti a distanza di tempo, di capire precisamente quale è la diffusione dell’infezione, di stratificare la popolazione per rischio ed età, e allo stesso tempo capiremo l’effetto delle misure di quarantena. Questo sarà un grosso vantaggio per la comunità di Vo’ perchè le eventuali persone che si sono positivizzate, verranno identificate e messe in quarantena e forse Vo’ diventerà un posto più sicuro. Fatto questo studio non ci sarà più bisogno di fare la quarantena a Vo’. Lo studio che faremo a Vo’ ci permette di avere una metrica per prendere delle decisioni. Possiamo accendere dei fari su una situazione in evoluzione e abbiamo bisogno di dati certi per prendere decisioni. Lo studio di Vo’ ha carattere scientifico e pratico per dare dei parametri e prendere delle decisioni efficaci. Quello di Vo’ sarà uno studio unico nel suo genere mai fatto prima, nemmeno in Cina. E la comunità di Vo’ rappresenta il modello ideale per fare questo studio.

Quanto durerà

«Penso che in questo momento è ancora presto per capire quando ci sarà il picco dei contagi. Ad oggi abbiamo 500 casi e se tra una settimana ne avremo 600 /700, è chiaro che ci dovrà essere una coerenza sulle misure da prendere. Tenendo conto che gli asintomatici contagiano.

Fonte: Adnkronos

(ph: screenshot piazza pulita la7)