Lufthansa cancella 7100 voli: coinvolte anche Verona e Venezia

Per quanto riguarda lo stop completo dei collegamenti, alla Cina si aggiunge Israele

Lufthansa taglia 7100 voli in Europa e cancella i collegamenti per Israele. Ad annunciarlo è la compagnia tedesca. «A causa delle eccezionali circostanze causate dalla diffusione del coronavirus e il calo della domanda, abbiamo deciso di ridurre la capacità di circa il 25%».

Le cancellazioni di rotte e l’aggiustamento delle frequenze corrisponde alla capacità di circa 150 aerei, 125 dei quali
di corto e medio raggio e 25 di medio raggio. La flotta del gruppo Lufthansa attualmente conta 770 aerei, inclusi 180 di lungo raggio. Dei 7100 voli cancellati, 3.750 partono da Francoforte diretti a 75 aeroporti e 3.350 da Monaco di Baviera diretti a 65 aeroporti.

Un focus, spiega la compagnia, è sui voli domestici dall’hub di Francoforte a Berlino, Monaco e Amburgo e da Monaco a Berlino, Amburgo, Düsseldorf, Colonia, Brema e Hannover. Un secondo focus su cancellazioni di voli e
di aggiustamento delle frequenze è sull’Italia: questo include le destinazioni di Milano, Venezia, Roma, Torino, Verona, Bologna, Ancona e Pisa. Ai passeggeri viene consigliato di informarsi sulla situazione dei voli prima della partenza.

Lufthansa ricorda di aver sospeso i voli dalla Germania in Cina fino al 24 aprile. Il collegamento per Teheran rimane cancellato fino al 30 aprile.

(ph: shutterstock)