Intesa dona 100 milioni per emergenza. Zaia ringrazia

Messina, ad dell’istituto di credito, ha dato l’annuncio nelle scorse ore

“Mi complimento e ringrazio l’Amministratore Delegato di Banca Intesa, Carlo Messina, per questo segnale di solidarietà e di senso di grande responsabilità che proviene da un istituto di credito che tanta parte ha nell’economia italiana. Il ringraziamento è di tutti i Veneti e lo formulo a nome di tutta una comunità che ha bisogno di tanta forza per combattere il virus e fare ripartire un’economia completamente bloccata”.

Così il Presidente del Veneto Luca Zaia esprime la gratitudine di tutta la Regione a Carlo Messina e all’istituto bancario che guida per il concreto gesto di sostegno e vicinanza che ha dato, in questi giorni di emergenza legata al Coronavirus, annunciando la donazione di cento milioni di euro per cure e ospedali.

“Noi siamo pronti, dottor Messina – prosegue il Governatore -. Dobbiamo mettere in campo tutto quanto è possibile per salvaguardare la salute dei Veneti. La nostra sanità e un sistema eccellente che in questo momento, esattamente come le banche quando affrontano gli stress test della BCE è severamente sotto esame. L’aiuto di tutti e fondamentale. Se le risorse che Banca Intesa mette in campo saranno utilizzate intelligentemente e altrettanto intelligentemente investite, potremo non soltanto aiutare nel contingente a potenziare le nostre terapie intensive ma potremo lavorare fino a lasciare un segno profondo nel futuro del sistema sanitario veneto”.

“Noi siamo pronti, ripeto, a presentare progetti non soltanto per l’immediata emergenza ma per far diventare questa operazione un elemento di stabilità e di continuità per la cura dei veneti e del più deboli”, conclude il Presidente.