Appello di Bisato (Pd): «Fermiamoci. Questo limita la vita ma la salva»

Il segretario veneto dem: «Evitiamo di far diventare l’autocertificazione la solita foglia di fico all’italiana che tutto giustifica»

«Evitiamo di far diventare l’autocertificazione la solita foglia di fico all’italiana che tutto giustifica». Questo l’appello di Alessandro Bisato, segretario veneto del Partito Democratico. «Ricevo svariate richieste su come si debba fare per spostarsi, per fare le spese oppure andare a trovare i parenti. Il decreto sulle misure da coronavirus inserisce la provincia di Padova, alla stregua di quelle di Venezia e Treviso in zone di contenimento. Concretamente ci si deve muovere per andare o tornare dal lavoro, spostarsi per le necessità vitali e improcrastinabili. Ricordo che i controlli saranno fatti anche a posteriori e le notizie false in autocertificazione sono un reato penale».

«Evitiamo di pensare che i nostri figli sono a casa da scuola (perché sono un veicolo ideale di trasmissione del virus) ma poi li mandiamo in “branco” a girare per il paese, li invitiamo a gruppi a far festa a casa di uno o dell’altro. Evitiamo gli assembramenti altrimenti le misure introdotte non servono a nulla. Bisogna evitare di sovraccaricare i posti letto in ospedale, in particolare i posti di terapia intensiva. Fermarsi per qualche settimana ci limita la vita ma salva la vita», conclude aggiungendo l’hashtag #iorestoacasa.

Tags: