Dolomiti Superski, stagione finita: chiudono tutti gli impianti

Il comprensorio sceglie la chiusura anticipata a causa della complicata situazione coronavirus. Ecco come richiedere il rimborso

Chiusura anticipata della stagione per il Dolomiti Superski a causa del coronavirus. Il comprensorio include le valli di Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena / Alpe di Siusi, Val di Fassa /Carezza, Arabba / Marmolada, 3 Cime Dolomiti, Val di Fiemme / Obereggen, San Martino di Castrozza Passo Rolle, Rio Pusteria – Bressanone, Alpe Lusia / San Pellegrino, Civetta. Il consorzio scrive: «Di comune accordo con le associazioni degli albergatori dei territori interessati ed in coordinamento con le Autorità politiche, ha deciso in maniera autoresponsabile la chiusura anticipata della stagione sciistica in corso. Questo in considerazione del rapido propagarsi del coronavirus nel territorio italiano e dei potenziali rischi di turisti, personale e popolazione locale in tutte le aree sciistiche servite dai suoi impianti di risalita ed al fine di preservare prima di tutto la salute e la tranquillità di chi abita questi territori, di chi vi lavora e di chi vi soggiorna. La chiusura avverrà entro domani, martedì 10 marzo 2020, al fine di permettere un ordinato rientro dei turisti attualmente ospitati».

«Siamo estremamente dispiaciuti, di dover prendere questa decisione di carattere assolutamente eccezionale, ma riteniamo che questo passo sia di fondamentale importanza per arginare per quanto possibile anche nei nostri territori ad altissima densità turistica, il rapido propagarsi del Corona virus», conclude la nota.

RIMBORSI

Plurigiornalieri in corso di validità: vengono rimborsati per le giornate non ancora utilizzate.

Vi preghiamo di recarvi presso un nostro punto vendita muniti con lo skipass.

In caso di acquisto online vi invitiamo a mandare una mail con il voucher di acquisto a

Stagionali: seguiranno informazioni dettagliate a riguardo

(ph: shutterstock)