Coronavirus, Burioni: «Impegniamoci o sarà catastrofe»

Il virologo: «La misura presa da Conte è sacrosanta, di fronte abbiamo un nemico pericoloso. Sbaglia chi invoca la dittatura, contrastarlo dipende solo da noi»

«Misura sacrosanta»: il virologo Roberto Burioni commenta così il nuovo decreto annunciato ieri sera dal premier Giuseppe Conte che rende di fatto tutta l’Italia zona protetta. Poi rivolge un messaggio ai cittadini sulle pagine de La Stampa: «Dobbiamo seguire le regole o sarà la catastrofe. Ognuno deve assumere un comportamento virtuoso, nei confronti di se stesso e della comunità. Il virus, è vero, ci stravolge la vita. Colpisce vigliaccamente nella nostra propensione alla fisicità, alle strette di mano, agli abbracci. Ma contrastarlo dipende solo da noi».

«Anche a me piace l’apericena, la cena fuori e la serata alla Scala. Ma dobbiamo essere tutti disposti a fare
dei sacrifici. Di fronte abbiamo un nemico pericoloso. Chi invoca la dittatura sbaglia – conclude il virologo -. Il punto non è fare come sta facendo la Cina. Dobbiamo attuare la resistenza. Il virus ci ha cambiato la vita e, adesso ognuno di noi deve stare a casa».

(ph: imagoeconomica)

Tags: