F1, annullato il GP d’Australia

Positivo un membro della McLaren, a Melbourne non si terrà la tappa inaugurale del Mondiale

Si ferma la McLaren ma non il Gran Premio, che si terrà regolarmente domenica 15 marzo sull’Albert Park Circuit nonostante l’allerta Coronavirus abbia cancellato qualsiasi altra competizione. Non prenderà parte alla tappa inaugurale del Mondiale 2020 di Formula 1 la scuderia britannica infatti, proprio a causa del riscontro positivo al tampone di un membro del team, prontamente isolato.

Non mancano le proteste a causa della decisione di gareggiare nonostante il rischio del contagio sia elevato. In prima linea, il pilota della Mercedes Lewis Hamilton che, nel corso della conferenza stampa, ha dichiarato di essere «sorpreso, molto sorpreso dal vederci tutti qui. E’ bello poter gareggiare, ma per me è uno shock essere seduti in questa stanza», ha dichiarato, aggiungendo: «L’ Nba viene sospesa e la F1 continua ad andare avanti. Il denaro è re». Già molti i tifosi in pista già da oggi e neppure l’emergenza contagio sembra frenare la loro passione.

 

Aggiornamento (19.30) – Il Gp d’Australia, prima gara del mondiale di F1 e in programma domenica prossima a Melbourne, è stato annullato a causa dell’emergenza Coronavirus. La decisione è stata presa al termine di una lunga riunione fra i team principali e i rappresentanti di Fia, Fom e le autorità locali.

Fonte: Adnkronos

(ph: shutterstock)

Tags: