Positivo un giocatore, NBA ferma per coronavirus

La Lega utilizzerà questa pausa per valutare i prossimi passi da intraprendere in relazione alla pandemia coronavirus

Dopo il primo caso nella Serie A di calcio (Daniele Rugani della Juventus) arriva positività al Coronavirus anche nel campionato più importante del mondo, quello di NBA di basket.

La serata si era aperta con la decisione dei Warriors di chiudere al pubblico l’arena di San Francisco per la sfida Golden State-Brooklyn Nets, che si sarebbe disputato nella notte tra giovedì e venerdì, ma poi è arrivato l’annuncio dell’Nba che ha “sospeso la stagione dopo le partite della notte”, spiega in una nota dove prosegue: “L’Nba annuncia che un giocatore degli Utah Jazz è risultato positivo in modo preliminare al COVID-19. Il risultato del test è stato rivelato poco prima della palla a due tra Oklahoma City e Utah Jazz, alla Chesapeake Arena. A quel punto, la gara è stata cancellata. Il giocatore affetto dalla patologia non era nell’Arena. L’NBA sospende la stagione a conclusionedelle partite della notte in calendario sino ad ulteriore aggiornamento. L’NBA utilizzerà questa pausa per valutare i prossimi passi da intraprendere in relazione alla pandemia Coronavirus”.

Tags: