Com’è calato lo smog nel Nord Italia dopo un mese di Coronavirus

Un dato positivo in questo momento di restrizioni e chiusure

Un dato positivo in questa emergenza Coronavirus arriva dal ricercatore dell’Università di Washington e della Nasa Santiago Gassò che su Twitter ha pubblicato le foto dell’inquinamento nel Nord Italia prima e dopo il mese di restrizioni, chiusura scuole e zone rosse.

I livelli di biossido di azoto sono decisamente calati come mostrano le immagini del satellite Sentinel 5 del programma europeo Copernicus, gestito da Commissione Europea e Agenzia Spaziale Europea (Esa). La stessa cosa si era registrata in Cina.