Coronavirus, Confindustria Veneto: «Il Paese non va fermato»

Il commento del presidente Carraro dopo la riunione con i sindacati e gli assessori regionali al lavoro, Donazzan, e allo sviluppo economico, Marcato

Il presidente di Confindustria Veneto, Enrico Carraro, si è detto soddisfatto dopo la riunione di oggi con i sindacati e gli assessori regionali al lavoro, Elena Donazzan, e allo sviluppo economico, Roberto Marcato. «Abbiamo condiviso il principio che la tutela della salute dei lavoratori e il totale rispetto delle disposizioni di precauzione sono le condizioni indispensabili per il mantenimento della continuità produttiva. A fronte di ciò stiamo lavorando per definire soluzioni comuni, sulle basi di quanto verrà determinato nelle prossime ore a livello nazionale. A queste norme, le aziende che vogliono proseguire la propria attività si adegueranno con scrupolosa responsabilità».

«Alcuni imprenditori hanno altresì deciso di sospendere le produzioni: si tratta di scelte che ugualmente vanno rispettate perché adottate sulla base di specifiche esigenze. Tutti gli imprenditori che rappresento hanno a cuore la salute e la sicurezza dei propri dipendenti e delle loro famiglie. Il Paese non va fermato, c’è bisogno di mantenere aperti i presidi produttivi principali», ha concluso.

FOnte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)