«Apriamo le finestre, suoniamo e cantiamo»: il flash mob che coinvolgerà tutta Italia

Oltre a quello di stasera, un altro appuntamento: «Sabato 14 alle 12 tutti alle finestre per un lungo applauso di ringraziamento a tutti coloro che stanno lavorando negli ospedali e di incoraggiamento a noi»

«Apriamo le finestre, usciamo sui balconi e suoniamo insieme anche se lontani. Non importa saper leggere la musica, suonare uno strumento o possederlo; basta anche cantare una canzone o far suonare le pentole di casa, l’importante è farci sentire perché la musica è la migliore medicina per curare l’anima e in questo momento ne abbiamo bisogno». Un flashmob sonoro proposto per oggi, venerdì 13 marzo alle 18, diventato subito virale sui social.

Un modo per sentirsi uniti dalla musica, in questo periodo di isolamento casalingo da coronavirus. Un invito a «rompere il silenzio». Nella pagina Facebook Flashmob sonoro si legge: «Il nostro paese diventerà così per quei pochi minuti un gigantesco concerto gratuito». A quello di stasera si aggiunge un altro appuntamento: «Sabato 14 ore 12:00 tutti alle finestre per un lungo applauso di ringraziamento a tutti coloro che stanno lavorando per noi negli ospedali e di incoraggiamento a noi».

Clicca qui per i dettagli dell’evento

Tags: