“L’Italia non si ferma”: varato decreto sicurezza sul lavoro

Dopo 18 ore di trattativa raggiunto l’accordo tra governo e parti sociali sul proseguimento dell’attività produttiva durante l’emergenza Covid-19

Raggiunto, dopo un faccia a faccia (virtuale) andato avanti tutta la notte e durato 18 ore, l’accordo fra il governo e le parti sociali sul protocollo di sicurezza per i lavoratori in relazione al coronavirus. Conte: “L’Italia non si ferma“. Il documento, tenuto conto di quanto emanato dal ministero della Salute, contiene linee guida condivise per agevolare le imprese nell’adozione di misure anti-contagio.

LEGGI I 13 PUNTI DEL DECRETO

“Dopo diciotto ore di un lungo e approfondito confronto, è stato finalmente siglato tra sindacati e associazioni di categoria il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro. Per il bene del Paese, per la tutela della salute di lavoratrici e lavoratori. L’Italia non si ferma”. Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

“E’ un protocollo molto chiaro e dettagliato che ora va attuato in tutte le aziende ed in tutti i luoghi di lavoro” per contenere la diffusione del coronavirus e per tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori, anche utilizzando un periodo di sospensione”. Così la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

(Ph Imagoeconomica)

Tags: