Marocco, un morto per Coronavirus: «Moschee chiuse, pregate a casa»

Il Marocco si appresta a chiudere tutte le moschee, invitando i fedeli a pregare in casa per evitare un’ulteriore diffusione del Coronavirus nel regno. I casi confermati finora sono 28, con un morto.

I media locali hanno diffuso le indicazioni in tal senso del Consiglio superiore degli Ulema in attesa di una decisione formale di re Mohamed VI. Nel frattempo in Italia papa Francesco ha voluto che le chiese rimanessero aperte, almeno a Roma, e anzi si è fatto vedere pregare in due di essere e passeggiare, in pellegrinaggio, per la capitale.

(Fonte: Adnkronos)

Tags: