Bergamo, la denuncia del sindaco Gori: «Morti di più di quelli ufficiali»

Poche ore prima della processione degli autocarri militari carichi di salme, il primo cittadino aveva lanciato una pesante accusa

Le vittime del coronavirus a Bergamo sono più di quelle che rientrano nelle statistiche ufficiali. A dirlo è il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, che ieri ha fatto un sopralluogo dove l’Ana stava allestendo un ospedale da campo, poi sospeso per mancanza di personale, per aiutare ad affrontare l’emergenza coronavirus. Ci sono persone, dice Gori in una intervista al Tg3, “che non riescono ad essere portate in ospedale”.

A Bergamo, spiega il sindaco, ci sono stati “quattro volte più morti nelle due prime settimane del mese che nelle quattro settimane di marzo dell’anno scorso”.

(Ph Imagoeconomica)

Tags: