Ci vogliono i morti per capire le cose. Grazie tante, Prodi & C

Mi ritorni in mente: da chi ci ha portati nell’Euro, a chi ha attuato l’austerità. E guai a chi li criticava

Voglio ringraziare: Romano Prodi per averci portato nell’Euro, Alberto Alesina e Francesco Giavazzi per l’aver teorizzato l’austerità espansiva, Mario Monti per aver attuato l’austerità espansiva, Carlo Cottarelli, Riccardo Puglisi, Oscar Giannino, Alan Friedman, Carlo Calenda per averci ricordato quanto è brutto e sprecone lo Stato e quanto è efficiente ed efficace il mercato, Bersani, Letta, Renzi, Gentiloni per aver continuato meritoriamente l’opera di Monti, Berlusconi e Grillo per la loro opportuna conversione europeista, Conte e Gualtieri che finalmente ci daranno il nuovo MES, Cristine Lagarde per…

Voglio esprimere la più profonda esecrazione per Guido Crosetto per essersi rifiutato di votare il pareggio di bilancio in Costituzione, Alberto Bagnai per aver criticato Monti nel 2011, Claudio Borghi per aver fatto salire lo spread con la sua idea di Minibot, Marco Rizzo che in continuità con Giuseppe Di Vittorio continua ad essere un anti euro di sinistra e quel che è peggio ancora comunista. Mi scuso per quelli che ho dimenticato, come sempre ci voglio i morti per capire le cose.

(Ph. Shutterstock)

Tags: