Boccia (Confindustria): «Molte aziende potrebbero non riaprire più»

«Dobbiamo occuparci e preoccuparci di capire come uscire da questa criticità per evitare che molte aziende,
se non tutte, per crisi di liquidità nel giro di un tempo non elevato, parlo di settimane, potrebbero non riaprire più. Quanti giorni, quanti mesi può sopravvivere un’azienda che arriva a fatturato zero?». Lo ha detto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ai microfoni di Circo Massimo, su Radio Capital.

Per quanto riguarda la minaccia di sciopero generale annunciata da Cgil, Cisl e Uil, Boccia ha detto: «Sciopero generale? Onestamente non riesco a capire su cosa. Ai sindacati chiedo di guardare alle cose con grande buon senso. E’ un momento delicato della vita del Paese e noi siamo con loro per condividere l’obiettivo del decreto: garantire
imprese, lavoratori, imprenditori, filiere dei beni essenziali, e insieme costruire le condizioni perché queste aziende possano riaprire superata la fase di criticità e non chiudere definitivamente. E’ nell’interesse del Paese, non solo dei sindacati».

Tags: