Aziende essenziali: confronto a oltranza tra governo e sindacati

Oggi a mezzogiorno secondo round per definire la lista delle imprese che possono rimanere aperte. Nodo su fabbriche d’armi

Si profila un’intesa tra governo e sindacati sul perimetro delle aziende essenziali che potranno beneficiare della deroga allo stop dell’attività produttiva previsto dal Dpcm del 22 marzo scorso.

«Abbiamo identificato e convenuto con il Governo importanti modifiche all’elenco delle attivita’ produttive indispensabili, in questa fase, per il paese, cambiando l’allegato del decreto del Governo varato domenica 22 marzo – dicono Cgil Cisl e Uil in una nota unitaria annunciando che l’incontro si è aggiornato a oggi alle 12 – Lo stesso Governo – proseguono i sindacati- si e’ impegnato, nella giornata di oggi, attraverso il Ministero dell’Interno a dare indicazioni ai Prefetti di consultare le organizzazioni sindacali territoriali, rispetto alle autocertificazioni delle aziende. Il governo si e’ altresì impegnato a contattarci, domani, per definire le attività indispensabili nel comparto della difesa e aerospazio».

Tags: