Scuola, la Rai torna a fare lezione. Questa volta in rete

Lo ha annunciato il ministro Azzolina su Facebook dopo un incontro via Skype con l’ad Salini

A 60 anni esatti dalla prima puntata di “Non è mai troppo tardi”, la storica trasmissione in cui Alberto Manzi insegnava la grammatica  agli italiani del boom economico (nella foto), la Rai torna ad essere protagonista nell’education del Paese.

«Questa mattina, in diretta Skype, io e l’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini, abbiamo firmato una carta d’intenti per rafforzare l’impegno della tv pubblica nella programmazione di spazi dedicati alla scuola».

Così il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolini in un post su Facebook nel pomeriggio di ieri. «La Rai aderisce alla campagna #LaScuolaNonSiFerma che abbiamo lanciato per raccontare le esperienze di didattica a distanza, nelle sue diverse forme».

«In questo modo, il grande patrimonio della Rai viene messo a disposizione della scuola italiana e potrà essere utilizzato a supporto delle lezioni, grazie a tutorial, video dedicati, materiali per la didattica – prosegue Azzolina – Anche le famiglie potranno contare su contenuti di alta qualità e nuove produzioni da vedere insieme ai ragazzi e ai bambini. È importante che anche la Rai sia parte di questo momento, che stia vicino al nostro personale, ai nostri studenti, al Ministero. Si tratta di un’offerta che crescerà ulteriormente. Questo è vero servizio pubblico».

(Ph Wikipedia)

Tags: