Salvini: «Ue covo di serpi e sciacalli, finita emergenza se serve salutiamo»

Il leader della Lega: «Altro che “unione”. I signori si sono presi 15 giorni per decidere che fare, se, chi e come aiutare. Schifo e vergogna. Ma andate a cag**e»

«Pazzesco. L’Europa si prende altri quindici giorni di tempo per decidere che fare, se, chi e come aiutare. In piena emergenza, con la gente che muore, ora di polmonite domani magari di povertà». Queste le parole di Matteo Salvini a Affaritaliani.it che attacca frontalmente l’Ue sulle misure per l’emergenza Covid 19. «Altro che “unione”, questo è un covo di serpi e sciacalli. Prima sconfiggiamo il Virus, poi ripensiamo all’Europa. E, se serve, salutiamo. Senza neanche ringraziare».

«Un pensiero di schifo e vergogna all’Europa – continua il leader della Lega -. A Berlino e Bruxelles non hanno capito che la gente sta morendo. Quindi si sono riuniti e hanno deciso che ci penseranno per due settimane se e come aiutare. Se questa è l’Unione europea è una schifezza. Ma andate a cagare», ha aggiunto il leader della Lega in collegamento con Tele Lombardia.

(ph: imagoeconomica)

Tags: