Franceschini: «Sostenere iniziative come spesa sospesa»

Il ministro per i Beni culturali lancia la versione “emergenza Covid-19” del famosissimo caffè sospeso di Napoli

“Le iniziative come la spesa sospesa sono forme intelligenti di solidarietà da diffondere perché possono aiutare migliaia di persone e affiancano gli aiuti pubblici di 400 milioni di euro appena decisi. Commercianti e grande distribuzione le promuovano e le agevolino in tutti i modi possibili”.

Così su Twitter il ministro per i Beni e e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini. La spesa sospesa è la versione allargata all’emergenza Covid-19 del famosissimo caffè sospeso, tanto in voga a Napoli e non solo.

Cos’è il caffè sospeso

Quando un cliente ordina un caffè sospeso, si trova a pagare due caffè pur ricevendone uno solo. In questo modo, quando una persona bisognosa entra nel bar può chiedere se c’è un caffè sospeso: in caso affermativo, riceve la consumazione di una tazzina di caffè come se gli fosse stata offerta dal primo cliente. Questa tradizione è stata un’usanza viva nella società napoletana per diversi anni, ma poi ha conosciuto un declino.

Tags: