Fine dei contagi, il giorno esatto regione per regione secondo l’Einaudi Institute

La ricerca, effettuata sulla base dei dati forniti fino ad ora dalla protezione civile, prevede che l’Italia dovrebbe arrivare a quota zero entro massimo un mese e mezzo

Secondo la ricerca effettuata dall’Einaudi Institute for Economics and Finance e riportata sul Corriere della Sera, l’Italia dovrebbe arrivare a quota zero contagi entro un mese, massimo un mese e mezzo quindi verso la seconda o terza settimana di maggio. L’Istituto, che si è basato sui dati forniti fino ad ora dalla protezione civile, si è spinto addirittura oltre prevedendo l’esatta data della fine dei contagi regione per regione.

La prima a sconfiggere l’ondata epidemica dovrebbe essere il Trentino-Alto Adige, il 6 aprile. Il giorno seguente ci dovrebbero riuscire anche Basilicata, Liguria e Umbria. Il Veneto arriverà al giorno-zero invece il 14 aprile, mentre l’Emilia-Romagna il 28 aprile. La Lombardia,  epicentro della diffusione del virus nel nostro Paese, non dovrebbe avere più nuovi casi a partire dal 22 aprile. Ultima la Toscana che dovrebbe concludere la sua battaglia il 5 maggio.

Nel conteggio mancano Marche, Molise e Sardegna. Gli scienziati spiegano che per queste regioni non ci sono dati disponibili sufficienti per poter fare una stima attendibile.

Tags: