Zaia: «Test a tappeto, avremo “patente” per immunizzati»

Lo ha dichiarato il governatore ospite di Rai radio 1: «Presto presenteremo il progetto»

Una patente che attesti di non essere contagiato. “Stiamo lavorando a questo piano, cioè fare dei test sierologici, mettendo a punto un protocollo, e che prevede il prelievodel sangue e la possibilità di testare e verificare la presenza di anticorpi assieme a un tampone negativo, ci indica che l’individuo è immunizzato: test che dovremo fare a tappeto, stiamo predisponendo il
tutto, un piano che presenteremo nei prossimi giorni”. Lo ha annunciato il presidente del Veneto Luca Zaia oggi alla trasmissione Centocittà su Rai Radio 1.

E Zaia ha spiegato che “le restrizioni dure che ho deciso con la mia ordinanza, con la chiusura di tutti i punti vendita la domenica e la possibilità di uscire di casa fino a 200 metri ci hanno portato ad un oggettivo ritardo e ad un rallentamento del contagio che si traduce in
minori accessi alla terapia intensiva e minori ricoveri”, ha sottolineato.