Il Covid-19 non frena il supporto dell’Ulss 1 Dolomiti ai ragazzi affetti da autismo

Domani 2 aprile è la Giornata internazionale dell’autismo. L’azienda socio-sanitaria organizza su Google Meet un appuntamento per le famiglie

Ulss 1 Dolomiti, Belluno, 1 aprile 2020 – Il 2 aprile è la Giornata internazionale dell’autismo. L’Ulss 1 Dolomiti, per essere vicina alle famiglie bellunesi di bambini o ragazzi con disturbo dello spettro autistico, ha organizzato un appuntamento su Google Meet giovedì 2 aprile alle 20.30.

Le norme attualmente in vigore per contrastare la pandemia Covid-19 hanno determinato la riduzione dei rapporti con i contesti educativi e riabilitativi frequentati da bambini e ragazzi, con il rischio di un aumento considerevole della condizione di vulnerabilità per questi soggetti. Un’emergenza che sta mettendo a dura prova le famiglie, che con difficoltà si sono ritrovate a dover gestire figli che hanno visto un cambio radicale delle loro routine, alle quali sono particolarmente ancorati.

L’Ulss 1 Dolomiti, attraverso la dottoressa Elena Angaran, educatrice specializzata,  si è attivato da subito per non lasciare sole le  famiglie, con particolare riguardo a quelle che potevano vivere un maggiore disagio dovuto alla severità della diagnosi del figlio.

Per alcuni minori è stato attivato un intervento a distanza, concordando con la famiglia un programma e inviando via mail indicazioni di lavoro e materiali, in altre situazioni si è provveduto a colloqui telefonici con i genitori per rilevare le necessità e poter insieme trovare soluzioni.

Attualmente, attraverso questo intervento a distanza, sono seguite 12 famiglie, le quali, in seguito all’invio di programmi e materiali, vengono contattate settimanalmente per una verifica dell’andamento della situazione e per fornire loro un supporto educativo.

Domani 2 aprile ci sarà la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo e quest’anno è stato pensato di dedicare un momento ai genitori: #IoRestoaCasa…..ma non era nel programma! È il titolo dell’incontro organizzato su Google Meet per giovedì 2 aprile alle ore 20.30 a favore di tutti i genitori di bambini o ragazzi con disturbo dello spettro autistico dell’Ulss 1 Dolomiti.

Le iscrizioni possono essere effettuate dai genitori all’indirizzo mail e verranno date tutte le indicazioni affinché l’incontro possa essere usufruito anche da chi non ha dimestichezza con i mezzi tecnologici, per essere #lontanimavicini.

Alcuni dati

Distretto di Belluno: le famiglie del Distretto di Belluno seguite sono in totale 89 (64 dal Servizio Età Evolutiva con il Servizio di Integrazione Scolastica e Sociale e 25 dal solo Servizio di Integrazione Scolastica e Sociale).

Distretto di Feltre: presso il servizio Età Evolutiva di Feltre sono attualmente seguiti 36 minori con diagnosi di disturbo dello spettro autistico; tra questi, 23 minori presentano una diagnosi di autismo, caratterizzato da una difficoltà  persistente della comunicazione, dell’interazione sociale e da una rigidità di comportamenti ed interessi ristretti e ripetitivi; 11 minori hanno una diagnosi di disturbo generalizzato dello sviluppo e 2 sindrome di Asperger: quest’ultimi sono quadri clinici  che presentano delle peculiarità e non assumono caratteristiche definite e sufficienti per una diagnosi di autismo, ma che si manifestano con difficoltà nell’area delle relazioni sociali. Rispetto ai dati del 2019, si evidenzia un incremento di sei nuovi casi.

(Nella foto, inviata dall’ufficio stampa dell’Azienda Ulss 1 Dolomiti, la dottoressa Elena Angaran)