Il calcio del Covid-19, al via gli e-Euro 2020 di Roma: c’è anche l’Italia

Non avrà bisogno di disputare i play off la eNazionale TIMVISION PES, che ha superato il primo impegno della sua giovane storia vincendo il proprio girone

Va delineandosi il quadro delle finaliste di Uefa eEuro 2020, il primo Europeo virtuale che si giochera’ su Pro Evolution Soccer. Oltre all’Italia, hanno staccato il pass per la fase finale anche Francia, Germania, Olanda, Bosnia, Grecia, Israele, Lussemburgo, Romania e Serbia.

Questo l’esito della fase a gironi che a marzo ha visto impegnate le nazionali delle 55 federazioni affiliate alla Uefa: le vincitrici dei dieci gironi si sono qualificate direttamente alla fase finale del torneo continentale, mentre le seconde dei 10 gruppi si affronteranno a maggio nei play off per decretare le ultime sei finaliste. Hanno raggiunto gli spareggi Austria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Israele, Kazakistan, Montenegro, Portogallo, Spagna, Turchia, che saranno sorteggiate in due gironi da 5 squadre con le prime 3 di ciascun gruppo che accederanno alle finali.

Non avra’ quindi bisogno di disputare i play off la eNazionale TIMVISION PES, che ha superato il primo impegno della sua giovane storia vincendo il proprio girone. Gli azzurri hanno chiuso al primo posto il Gruppo H con due punti di vantaggio sul Montenegro e tre sull’Ucraina collezionando otto vittorie, un pari e una sconfitta nel match di ritorno con i montenegrini, unico pass falso di un torneo che ha messo in luce le grandi potenzialita’ della squadra composta da Rosario ‘Npk_02’ Accurso, Nicola ‘nicaldan’ Lillo, Carmine ‘Naples17x’ Liuzzi e Alfonso.