Coronavirus, a Vicenza in arrivo 20 salme da Bergamo

Il sindaco Rucco: «Un gesto di solidarietà in questo momento difficile per aiutare una città duramente colpita»

La richiesta era partita dal comando provinciale dei carabinieri di Bergamo ai forni crematori delle principali città del nord, visto il perdurare della situazione che aveva di fatto saturato tutte le strutture preposte per la cremazione del capoluogo e della provincia orobica. A questo appello hanno aderito molte città tra cui Vicenza, tramite l’azienda partecipata Aim Amcps che ha offerto la disponibilità del forno crematorio al cimitero maggiore. L’ok è giunto dall’amministratore unico Carlo Rigon che ha prontamente dato disposizioni affinchè tra domani 3 aprile e sabato 4 vengano cremate 10 salme al giorno.

«Al momento questa disponibilità – precisa l’amministratore Carlo Rigon – soddisfa le richieste che ci sono giunte dall’Arma, ci siamo impegnati nonostante fossimo già a pieno regime ma lo abbiamo fatto ben consci della grave situazione che sta attraversando la Lombardia». «In questo momento di difficoltà – afferma il sindaco Francesco Rucco – è doveroso cercare di aiutare in modo concreto chi è più in difficoltà per questa emergenza, come la città e la provincia di Bergamo. Non possiamo far finta di niente. Pur tra mille incombenze, Vicenza continua ad essere solidale».

(ph: imagoeconomica)

Tags: ,